Post

Carnevale Romano e Cavalli a Roma
Una tradizione che si rinnova

Roma è una città storicamente legata al cavallo e al suo rapporto con l’uomo. Lo raccontano le numerose testimonianze equestri, nella tradizione che omaggia il cavallo, considerato nell’antica Roma alla stregua di un semidio e nell’arte, scultorea e pittorica, dove è costantemente rappresentato. Le tombe equestri, sull’Appia Antica, pareggiano, per bellezza e importanza,  quelle degli imperatori. Le corse delle bighe e delle quadrighe nel Circo Massimo erano ritenute, dagli antichi Romani, avere capacità divinatorie. L’imperatore Caligola nominò senatore il suo cavallo Incitatus, che sedeva al suo desco. Le fontane più belle sono arricchite da cavalli, la Fontana di Trevi, la Fontana dei Quattro fiumi e quella dei Cavalli marini ...

Leggi altro
Post

Le emozioni su tela di
Marcella Caja

Nascere a Roma nel 1895 e vivere fino al 1983, ha una dimensione storica e sociologica particolare che assume ancor più importanza se si parla di una donna, nata alla fine dell’Ottocento, vissuta subendo due guerre mondiali, incrociando cambiamenti epocali nei costumi, nelle consuetudini, nei rapporti familiari. In una vita in cui tutto cambia, c’è una costante, l’amore per la pittura, coltivato ed esercitato con talento, sostenuto da studi adeguati all’Accademia di Belle Arti, nutrito di premi prestigiosi come il “Pensionato per la figura” dell’Accademia di San Luca, arricchito da partecipazioni ad associazioni, mostre, rassegne, esposizioni in Gallerie d’Arte ...

Leggi altro
Post

Roma da 150 anni capitale degli Italiani

Roma Capitale d’Italia si avvia a festeggiare il suo 150° anniversario. Una legge del 3 febbraio 1871 istituiva la città capitale del Regno d’Italia, al quale era stata annessa pochi mesi prima con lo Stato Pontificio. Vittorio Emanuele II era il re dello Stato unitario proclamato il 17 marzo 1861 con l’Unità d’Italia, Pio IX il Papa contrario all’annessione che sanciva la fine del potere temporale. L’istituzione di Roma capitale aveva un antefatto nella presa di Roma, nota come Breccia di Porta Pia, avvenuta il 20 settembre 1870 ad opera dei bersaglieri dell’esercito italiano che sconfissero le guardie pontificie e innalzarono il Tricolore sulla città eterna scelta come capitale d’Italia. Il 2 ottobre dello stesso anno, i romani espressero il loro assenso all’annessione di Roma al Regno d’Italia con un Plebiscito popolare dall’esito entusiasticamente positivo ...

Leggi altro
Post

Memoria che genera futuro
Intervista con Ruth Dureghello, Presidente Comunità Ebraica di Roma

Senza memoria non ci può essere storia”: Liliana Segre, sopravvissuta all’Olocausto, testimone attiva della Shoah italiana e senatrice a vita della Repubblica. “La memoria delle vittime della Shoah è patrimonio dell’intera nazione che va onorato, preservato e trasmesso alle nuove generazioni”: Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana. Parole nette che sintetizzano il significato profondo della Giornata della Memoria,  celebrata in tutto il mondo il 27 gennaio di ogni anno, a ricordo  della liberazione del campo di Auschwitz da parte delle truppe sovietiche avvenuta il 27 gennaio 1945. La guerra sarebbe terminata pochi mesi dopo, ma quella data ha segnato un tempo, la presa di coscienza di un mondo, fino ad allora indifferente e silente alle incomprensibili atrocità che una parte di umanità scellerata si era impegnata a realizzare. La Giornata della Memoria commemora 15 milioni di vittime dell’Olocausto nei campi di sterminio nazisti. 6 milioni erano Ebrei, condannati alla “soluzione finale” solo perchè Ebrei. La Shoah è il nome ebraico che indica il loro genocidio ...

Leggi altro